Basket: alla Dinamo non basta l'impegno e il cuore, Bologna vince il match

-
Alla Dinamo Banco di Sardegna non è bastato il cuore e l'impegno dimostrati nella partita di ieri per vincere e passare alle finali. Sul campo della Segafredo Arena, il Banco è costretto a cedere alla Virtus Bologna che si impone con il risultato finale di 76-88. 
Dopo un ottimo primo tempo degli uomini di coach Gianmarco Pozzecco, avanti di 8 lunghezze sui padroni di casa, il Banco subisce l’offensiva bolognese che piazza tra la fine del terzo quarto e l'inizio dell’ultima frazione un break che devasta e manda in confusione gli isolani. Ai giganti non bastano un super Miro Bilan che sfiora la tripla doppia con 24 punti, 13 rimbalzi e 9 falli subiti, per un totale 38 di valutazione, e i 17 punti di un Marco Spissu in modalità “On Fire”. La Partita. Coach Pozzecco, per lo Starting five biancoblu, decide di scendere in campo con Spissu, Bilan, Kruslin, Burnell e Bendzius, la Virtus guidata da coach Djordjevic risponde con Teodosic, Weems, Markovic, Ricci e Tessitori. I padroni di casa aprono le danze con Amedeo Tessitori, uno degli ex di questa partita, primi punti messi a referto del Banco con Miro Bilan: allungano i sassaresi sfruttando il contropiede di Spissu e il possibile gioco da tre punti del centro croato (8-4). La Virtus però accorcia con Weems, bomba di un Super Miro Bilan che apre un break da 12-6 firmato anche da Burnell e Spissu, autore di un tiro from downtown, che dice +8 Dinamo (20-12). Abass sblocca le V nere, apparizione di Justin Tillman che però dopo un solo minuto in campo è costretto alla panchina per una botta subita in campo. Controbreak bolognese di 5 lunghezze: 4 punti di fila di Bendzius chiudono la prima frazione 24-17 per Sassari. Ad aprire il secondo quarto ci sono i due liberi di un ritrovato Luca Gandini, rientrano in ritmo i padroni di casa, che si riportano a un possesso con Hunter e Adams e coach Gianmarco Pozzecco si ritrova a dover chiamare minuto. Offesa sassarese trascinata da Miro Bilan, a quota 11 punti nel primo tempo insieme a 8 rimbalzi e 2 stoppate, e si iscrive a referto anche Kruslin. Adesso è coach Djordjevic a chiamare timeout sul nuovo +5 biancoblu 30-25. La Dinamo sembra aver ripreso le redini del match. Si alza la tensione sul parquet: tecnico per la panchina sassarese. Il Banco bombarda da fuori con Spissu e Bendzius, risponde Teodosic con la stessa moneta. Gli uomini di Pozzecco forzano da fuori, chiudendo il primo tempo 4/18 da tre, ringrazia la Virtus che accorcia le distanze sfruttando i falli degli isolani. La tripla di Alibegovic riporta la Virtus un possesso e il primo tempo si chiude 42-40. I padroni di casa rientrano sul parquet agguerriti dalla pausa lunga e piazzano un parziale di 10 lunghezze, complice anche le difficoltà offensiva del Banco, che non segna per 4 infiniti minuti. Miro Bilan, in doppia doppia con 13 punti e 11 rimbalzi, sblocca l’offensiva sassarese: la Dinamo ritrova il ritmo e piazza un mini break con Tillman, che rivede il campo. Viene sanzionato un fallo in attacco a Miro Bilan: Pozzecco si arrabbia e gli viene sanzionato il secondo tecnico. Il coach sassarese è costretto a lasciare la panchina all'assistant coach biancoblu Edoardo Casalone. Da qua in poi i giganti entrano in confusione. La partita è in mano alla Virtus. Il Banco non vuole starci, e prova ad accorciare le distanze, sorpassando grazie a un incredibile Marco Spissu, cecchino infallibile dall’arco. Le V nere sorpassano nel finale e chiudono al 30’ avanti di 3 59-62. Nell’ultimo quarto i padroni di casa scrivono un break di 16-2 che definitivamente indirizza l’inerzia della sfida su di loro, il tabellone dice -14 per i sassaresi. La Dinamo non riesce ad alzare la testa e a risorgere, accusa la fatica e non trova le energie per reagire al parziale. Alla Segafredo Arena la serata finisce 76–88 e la Virtus Bologna stacca il biglietto per la finale, in agenda domenica alle 18 contro l’Olimpia Milano. Fa discutere l'intervista post – partita di coach Pozzecco, che, arrabbiato con gli arbitri per i falli subiti a causa di un mismatch sullo sfortunato Miro Bilan, si lamenta e esige rispetto nei confronti dei suoi ragazzi: “Complimenti alla Virtus, a tutti i giocatori e lo staff. Hanno giocato una partita intensa e hanno fatto esattamente quel che dovevano fare. Poi però devo fare una disamina completamente diversa da questa. Ribadisco i complimenti alla Virtus, da fortitudino faccio fatica, ma sono anche un uomo di sport da quando ho 4 anni. Una cosa ce l’ho sicura: sulla mia pelle certe cose le sento e le dico. Oggi sono veramente incazzato: io ho dei figli che in questo momento pericoloso, triste e drammatico che stiamo vivendo con il Covid, scendono a un compromesso che è quello di rischiare un contagio nel momento in cui vanno in campo. E non solo per questo motivo, ma soprattutto per questo, i miei giocatori devono essere rispettati. Nel momento in cui io vedo qualcosa che non mi piace – come un padre dovrebbe fare sempre – li proteggo. Non va bene. Io questa notte non dormirò, come avevo detto prima della partita – non so a chi cazzo l’avevo detto ma a qualcuno l’avevo detto – bisogna far giocare i ragazzi. Tutti quelli che sono intorno non contano una sega. Contano solo i 5 ragazzi di una squadra e i 5 dell’altra, più quelli che sono in panchina, che devono giocarsi le vittorie, le sconfitte combattendo e divertendosi in campo”.

Sport

Basket: le parole di coach Pozzecco in vista dello start della Champions League
La Dinamo Banco di Sardegna si prepara ad affrontare il debutto nella Basketball Champions League: domani, mercoledì 21, sarà alzata la palla a due del Game 1, il primo avversario da battere è il Galatasaray. Dopo il successo di domenica sulla Fortitudo Bologna, coach Gianmarco Pozzecco ha voluto presentare la sfida contro gli avversari t...

Basket: Marco Spissu, cuore e orgoglio sardo
Nella sfida di ieri contro la Fortitudo Bologna, abbiamo assistito ad una partita eccezionale per i tifosi della Dinamo, che ha visto il Banco recuperare lo svantaggio iniziale contro gli uomini di coach Meo Sacchetti, vincendo all'ultimo quarto con il risultato di 89 – 86. Ottima prova per i ragazzi di coach Pozzecco, che hanno saputo ri...

Porto Cervo: trofeo A112 Abarth Yokohama, in vetta Ivo Droandi e Fornasiero
Pioggia e freddo che si sono sommate ad un percorso tecnico ed impegnativo hanno confezionato un Rally Storico Costa Smeralda, tosto e combattuto fino alla fine, che ha chiuso degnamente l'undicesima edizione del Trofeo A112 Abarth Yokohama. Organizzata fin dal 2010 dal Team Bassano, la Serie dedicata alle A112 ha avuto que...

Olbia: pareggio per i bianchi, finisce 1-1 con il Livorno
Si è conclusa con un pareggio di 1-1 la partita dell’Olbia contro il Livorno. Di fronte al proprio pubblico, i bianchi hanno conquistato il secondo punto stagionale, rimontando ancora una volta l'iniziale vantaggio degli avversari con una reazione caparbia.  Il computo delle occasioni create e delle situazioni pericolose imbastite avrebbe pot...

Geovillage Hermaea Olbia: le biancoblù  vincono contro il Sassuolo
Secondo successo in campionato per le biancoblù: Korhonen trascina e la vice capolista è costretta a cedere al Geopalace. L’Hermaea concede il bis, dopo essersi sbloccata a Montale, la squadra olbiese replica al Geopalace superando in tre set la vice capolista Sassuolo (25-22, 25-23, 30-28 i parziali). U...

Cagliari: Giulia Clarkson vince la regata nazionale windsurfer
Si chiude con la vittoria overall della cagliaritana Giulia Clarkson e con una premiazione festosa, malgrado le restrizioni anti contagio da Covid-19, la Regata Nazionale classe Windsurfer, che ieri e oggi a Cagliari ha riproposto la passione e sana competizione della storica flotta di tavole a vela, tornata in auge due anni fa....

Basket: la Dinamo si riprende il match nel finale e batte la Fortitudo 89 - 86
La Dinamo Banco di Sardegna si impone nell’ultimo quarto con il risultato di 89-86 sulla Fortitudo di Meo Sacchetti. Il lunch match della 4° giornata di regular season del campionato LBA regala un'inattesa battaglia tra Dinamo e Fortitudo Bologna: nella sfida al PalaSerradimigni, è il Banco di Sardegna a imporsi al termine di una vera e p...

Basket, Dinamo Femminile: al PalaSerradimigni finisce 68 - 72 per la Virtus
Le ragazze biancoblu incorniciano un incredibile rimonta dal -22 alla parità, ma non riescono a chiudere la sfida: al PalaSerradimigni finisce 68-72 per le V nere. La partita nei primi 15’ aveva un copione a senso unico, era un match in stile Davide contro Golia: Virtus in fuga e Dinamo all’inseguimento. Però, grazie alla grinta, al cuo...

Cagliari: al via la regata nazionale windsurfer
Poco vento e tante nuvole, sulla prima giornata della Regata Nazionale classe Windsurfer, in corso oggi e domani a Cagliari con l’organizzazione del Windsurfing Club Cagliari. Il leggero maestrale di fine mattinata non è durato abbastanza da far rispettare il programma di giornata, che prevedeva la disputa di tre prove. Solo una, è andata a buon f...

Rally Storico Costa Smeralda: le speciali descritte da Tiziano Siviero
Le tappe delle prove speciali del 3° Rally Storico Costa Smeralda sono state svelate da giorni, ma è sicuramente interessante conoscere cosa ne pensa chi le ha studiate e tracciate. Altri non poteva essere che Tiziano Siviero, due volte iridato con la Lancia Delta al fianco di Miki Biasion, dall’alto della sua esperienza. D...