Olio di Sardegna: a rischio contraffazione "Sardinian Sounding”

-
Olio EVO prodotto in Sardegna a rischio a causa del “Sardinian Sounding”. Una tavola rotonda, organizzata dalle associazioni dei consumatori aderenti al progetto “Io Consumatore Sardegna”, ha trattato l’argomento, ancor più insidioso della contraffazione, del “Sardinian Sounding”, parole sulle etichette delle bottiglie che richiamano l’isola ma che di isolano l’olio che contengono ha poco o niente. L’obiettivo dell’incontro è quello di tener alta l’attenzione su questo fenomeno che danneggia i produttori locali e confonde il consumatore convinto di acquistare, ad un prezzo conveniente, un prodotto genuino dell’isola. I vari aspetti del fenomeno sono stati presentati dal vicepresidente ADOC (Associazione Difesa Orientamento Consumatori) Andrea Falchi e affrontati dai rappresentanti delle più importanti associazioni dei consumatori della Sardegna. La presidente dell’Unione dei Consumatori Sardegna, Monica Satolli, ha esposto il vademecum utile agli acquirenti per potersi districare nella jungla delle etichette. 

“Chi acquista – avverte Michele Milizia di Casa del Consumatore – è chiaramente attratto in prima battuta dal prezzo. E si trova davanti bottiglie che vengono proposte a pochi euro al litro, a fronte di olio Dop, extravergine, che va per i 10. Di fronte a questo squilibrio i produttori e i distributori, se vogliono sconfiggere la concorrenza sleale, devono puntare molto sulla trasparenza, per far emergere le caratteristiche superiori dei prodotti della nostra isola”. L’olio EVO dell’isola, tutelato e protetto da marchi di qualità e certificazioni, è insidiato da produzioni che utilizzano materie prime extraregionali. E’ un prodotto di qualità superiore. La sua difesa e il suo riconoscimento attraverso un’etichettatura trasparente e chiara, è importante e necessario perché alto è il rischio di contraffazione e di prodotti “similsardi” immessi in commercio: “Sardinian Sounding” – sembra sardo ma non è.

Economia

Costa Smeralda: un nuovo ristorante al "Cala di Volpe" firmato Beefbar
Mancano circa sei mesi all' inizio della bella stagione e l'auspicio è che l'estate 2021 riprenda la sua normalità. In virtù di questo, la Smeralda Holding, società controllata da Qatar Holding, proprietaria dei principali asset turistici a 5 stelle della Costa Smeralda, rinnova ulteriormente la ristorazione del prestigioso hotel Cala di Volpe, si...

Troupe televisiva racconta la filiera dello Zafferano Dop
San Gavino Monreale, Turri e Villanovafranca sono i tre paesi sardi dove la produzione dello Zafferano di Sardegna DOP è cultura e tradizione. Qui, tra Marmilla e Campidano, si concentra quasi il 75 per cento della produzione italiana di zafferano.  “Lo Zafferano – commenta l’assessore all’ambiente della Regione Sardegna G...

Assessora Pili: nuova fase operativa per il Piano del Sulcis
L'assessora regionale dell'Industria, Anita Pili, ha formalizzato ieri il passaggio di consegne del coordinamento del 'Piano Sulcis' dalla Presidenza della Giunta all'Assessorato dell'Industria, così da inaugurare una nuova fase operativa per ripensare il Piano e dare impulso a nuovi progetti di investimento nel territorio. 

Covid: allarme Coldiretti per gli allevatori costretti all'isolamento
La Campagna non si ferma neppure davanti al Covid. Continua a produrre e richiedere l’attenzione e il lavoro degli agricoltori. In particolar modo gli animali non possono stare neppure un giorno incustoditi e lontano dalle cura degli allevatori. Ed ancora di più le pecore che in questo periodo stanno figliando e necessitano di una presenza quasi co...

Coldiretti: controlli lungo la filiera dell'agnello IGP
Controlli lunga la filiera dell’agnello di Sardegna Igp, sul mercato e valorizzazione del prodotto locale. È l’appello di Coldiretti Nuoro Ogliastra che vista la stagione anomala che stiamo vivendo, nei giorni scorsi, attraverso il presidente Leonardo Salis, ha incontrato i macellatori del Centro Sardegna per fare il punto della situazione sulla nu...

Artigianato artistico e tradizionale al tracollo.CNA scrive all'assessore Chessa
La Cna Artistico e Tradizionale chiede alla Regione Sardegna di predisporre con urgenza un bonus a favore degli artigiani che, nel 2020, hanno subito una significativa diminuzione del fatturato rispetto al 2019. Nei giorni scorsi Peppino Mele, presidente della Cna Artistico e Tradizionale Sardegna, ha lanciato un appello alla Regione sarda in una l...

Coldiretti Sardegna: "Opinioni politiche sterili per il formaggio indigenti"
“Plaudiamo alla iniziativa della Regione che ha stanziato 6 milioni di euro per acquistare formaggio e pane prodotti in Sardegna alle famiglie indigenti. Un intervento di economia circolare in cui i denari investiti per ristorare le perdite dei produttori di formaggi semi stagionati e molli (sono anni che si interviene in questo modo) per la prima ...

Coldiretti: comprare locale per rendere il Natale meno amaro
Le festività natalizie saranno condizionate dalle possibili misure previste a fine anno per contenere il contagio Covid. Secondo una analisi Coldiretti/Ixè i mancati spostamenti tra regioni costeranno 4,1 miliardi di euro per l’assenza delle spese degli oltre 10 milioni di italiani che lo scorso anno sono andati in viaggio nel periodo delle feste d...

Nuovo censimento in agricoltura
“Il nuovo censimento dell’agricoltura in Sardegna sarà uno strumento fondamentale per la pianificazione degli interventi della Regione in un comparto strategico e servirà a portare avanti la programmazione già avviata dalla Giunta secondo i principi di un’Amministrazione efficiente in grado di rispondere alle esigenze di imprese e cittadini”. ...

Golfo Aranci: No del sindaco all' investimento del Gruppo Grendi
Il gruppo di distribuzione merci Grendi che da tanti anni approda nel porto di Cagliari, mira ad un altro scalo nel nord Sardegna, quello di Golfo Aranci. Il gruppo questa estate, per potenziare la rete di distribuzioni dei magazzini di Sassari e Cagliari, ha aperto un punto anche ad Olbia.  “É nostra intenzione far prese...