AES: la crisi dell'editoria sarda e il silenzio di Biancareddu

-
Un silenzio assordante che si protrae ormai dalla quarantena è quello che aleggia attorno al futuro delle case editrici sarde che ancora attendono un segnale da parte dell’assessore regionale alla Pubblica Istruzione Andrea Biancareddu.
L’AES - Associazione Editori Sardi - ha più volte formulato la richiesta di destinare alle case editrici le ulteriori risorse iscritte nel bilancio, destinate allo svolgimento di manifestazioni fieristiche nel territorio regionale, sulle quali, peraltro, non c’è stata alcuna interlocuzione né compartecipazione programmatica con l’assessore, al quale, in questi lunghi cinque mesi di emergenza, sanitaria e economica, i vertici dell’associazione hanno più volte descritto lo stato di sofferenza delle aziende e la necessità di un sostegno robusto e tempestivo, soprattutto all’interno del tavolo editoriale istituito dalla Regione. 

«Ci sfuggono i motivi per i quali non sia più stato consentito alle case editrici e all’AES un confronto diretto sulle linee politiche da adottare – affermano gli editori – e ci duole constatare che questo ostinato silenzio e l’assenza totale di dialogo da parte dell’assessore Biancareddu potrebbe portare a delle scelte poco meditate, perché non confortate da un confronto diretto con le parti interessate, ossia gli editori sardi». Considerate le premesse, visto il ruolo strategico di rappresentanza sindacale e di rilevante apporto progettuale dato dall’AES e dalle case editrici indipendenti sarde, appare ancora più grave e del tutto incomprensibile la volontà di escludere i naturali destinatari di legge dalle scelte politiche e istituzionali.

Le aziende stanno ancora pagando gli effetti del lockdown con danni economici rilevanti, tant'è che la legge salva-imprese n. 22, recentemente approvata dal Consiglio Regionale, individua nell’editoria libraria uno dei settori gravemente penalizzati dal Covid, tanto da porsi il problema della sua sopravvivenza, e con essa della testimonianza più fedele e autentica dei diversi saperi e delle molteplici identità culturali. Dal mese di marzo in poi – si legge nella stessa nota – sono stati avanzati in asessorato numerosi appelli e articolate richieste a nome delle oltre trenta aziende editrici attive in Sardegna. Appelli sfociati in forme di sostegno diretto alle attività di promozione delle realtà locali, a seguito della decisione di rimodulare parte delle risorse destinate alla promozione editoriale sarda in ambito nazionale e internazionale, «preferendo [la Regione] supportare le aziende editrici locali nell’attività di promozione delle novità editoriali librarie». 

 «Ci preme a questo punto sapere se la Regione sia realmente intenzionata a utilizzare i fondi previsti in bilancio per manifestazioni fieristiche locali da organizzarsi secondo i criteri che rispondono alla legge 22, che per noi restano stringenti perché espressamente collegati alla promozione esclusiva delle opere edite in Sardegna. Chiediamo di essere finalmente messi al corrente di quanto sta accadendo, e di essere tranquillizzati o smentiti sui nostri dubbi di utilizzo improprio delle risorse. Sarebbe una vera beffa se esse venissero affidate in gestione ad amministrazioni comunali per eventi privi nell’immediato di ricadute economiche, anziché al comparto produttivo, già duramente provato in questo terribile anno».

Economia

Cagliari: 10 anni di Campagna Amica
Era il 16 settembre del 2010 quando in piazza dei Centomila a Cagliari arrivarono i mercati di Campagna Amica nel sud Sardegna. A distanza di 10 anni sono una realtà conosciuta e diffusa che hanno portato una rivoluzione culturale, consapevolezza e conoscenza nella scelta del cibo da portare a tavola. Campagna Amica, che oggi è la rete di vendit...

Confartigianato Sardegna: effetti Brexit sul mercato sardo
Mancano poco più di 3 mesi dall’uscita effettiva e definitiva della Gran Bretagna dall’Unione Europea e le imprese che commercializzano i propri prodotti sul territorio inglese, anche quelle sarde, non hanno certezze sul futuro mercato d’Oltremanica. Soprattutto in considerazione di una, per ora solo ventilata, mancata intesa tra Londra e Bruxe...

Coldiretti: 10 anni di Campagna Amica con l'inaugurazione del mercato di Pirri
Prendono il via domani, con l’inaugurazione del mercato di Pirri, i festeggiamenti per i 10 anni di Campagna Amica Cagliari. Una settimana di iniziative e animazione all’interno dei 10 mercati del Sud Sardegna con delle belle soprese per gli affezionati clienti. Alle 10 domani mattina (16 settembre) a Pirri, in via Santa Maria Goretti, ci sar...

Regione: fondi alle imprese, duemila domande in 24h
“La Regione ha fatto e sta facendo uno sforzo straordinario, in termini di risorse e di strategie, per sostenere le aziende colpite da un’emergenza senza precedenti, garantendo la liquidità necessaria per programmare la ripartenza. La risposta positiva che ci arriva dalle nostre imprese è la conferma che abbiamo messo in campo uno strumento, condiv...

Confindustria Nord Sardegna: vogliamo risposte chiare sull'ordinanza 43
«Non vogliamo alimentare nessuna polemica e non siamo in contrasto con la Regione Sardegna nell'intento di tutelare la salute dei sardi, ma abbiamo bisogno di risposte chiare». Il presidente della Sezione Turismo di Confindustria Centro Nord Sardegna, Nicola Monello, interviene su quanto comunicato domenica sera dalla Regione Sardegna, con la nota ...

Confartigianato: 15 milioni di euro a fondo perduto per le imprese
“Oltre 300 richieste in 2 settimane: occasione forse unica e irripetibile”. Sono 15 i milioni di euro che le 34.500 imprese artigiane della Sardegna hanno a disposizione, attraverso il finanziamento della Legge 949 del 1951, per crescere e superare la crisi creata anche dal Covid-19. I fondi, disponibili da qualche giorno e stanziati...

Peste suina: ancora attesa per la fine dell' embargo
La peste suina avanza anche nell’Europa occidentale. È del 9 settembre la notizia proveniente dalla Germania che notifica il primo caso ufficiale: una carcassa infetta di cinghiale morto è stata rilevata nei pressi di Cottbus, città al confine con la Polonia. Sono 42 gli anni che la Sardegna  ha dedicato alla lotta co...

Volotea: risultati superiori alle previsioni nel bilancio di luglio-agosto
Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie e piccole dimensioni e capitali europee, nonostante un’estate caratterizzata da incertezze e cautela per il settore aviation, ha registrato risultati superiori alle previsioni: il vettore, infatti, ha totalizzato, durante i mesi estivi di luglio e agosto, circa 1,8 milioni di ...

Coldiretti: in liquidazione dopo tre anni le domande di siccità 2017
Saranno liquidate tutte, le domande per il ristoro dei danni della terribile siccità del 2017. Un risultato straordinario che seppur in ritardo arriva in piena emergenza economica dovuta al Covid, con lo sblocco di circa 32 milioni di euro dei 40 stanziati per questo intervento e oltre 4000 pratiche respinte. Un risultato targato Coldiretti Sardeg...