Faita Sardegna: la sofferenza dei campeggi

-
E’ stato stimato con un - 65% delle presenze, rispetto ai dati 2019, il traffico turistico di luglio nei campeggi della Sardegna. Un dato in leggero miglioramento rispetto a giugno che, pesantemente penalizzato dall’incertezza e dal lockdown ha segnato un -90%, per le poche strutture che hanno aperto da inizio mese. 

A tracciare un bilancio di quello che è stato il primo vero mese di ripartenza post Covid è il centro studi Faita Sardegna che conferma la grande assenza dei turisti stranieri e il fatto che il turismo di quest’anno è affidato interamente agli italiani che a luglio hanno rappresentato il 60% del totale, e sardo, al 35%. 

“Anche se per il post lock down sarebbe ovvio rilevare una domanda maggiore di strutture che offrono vacanze all’aperto e a contatto con la natura,– spiega Nicola Napolitano, presidente di Faita Sardegna -, i nostri campeggi stanno subendo perdite pensatissime: quest’anno abbiamo aperto per non perdere posizione sul mercato, e per spirito di servizio, nonostante previsioni nefaste e grande incertezza, verso quei pochi che non vogliono rinunciare a stare da noi”. 

I turisti stranieri, che solitamente sono presenti nei campeggi sardi dal mese di aprile, rappresentano la voce più consistente delle perdite dell’estate 2020, amplificata in Sardegna dal caro traghetti. Quest’anno infatti i dati sui traffici turistici europei riportano che solamente il 15% dei turisti olandesi ha scelto l’Italia, mentre una timida risposta c’è stata dalla Germania altrettanto non è stato per la Danimarca, completamente assente per via delle restrizioni imposte dal governo danese. Previsioni agosto. Le proiezioni di agosto confermano un trend che dovrebbe registrare un margine percentuale di miglioramento, (fino al +20% rispetto a luglio). Dati comunque lontani dal colmare le perdite della stagione che continuano a registrare anche nelle proiezioni un calo del -60%-70% rispetto al 2019. 

Le prenotazioni complessive per il mese che segna il picco degli arrivi, si aggirano intorno al 50% rispetto ai dati degli arrivi effettivi nei campeggi del 2019, c’è da sperare infatti nelle cosiddette prenotazioni sotto data, quelle last minute “che ad agosto solitamente erano inesistenti – commenta ancora Napolitano -, ma che il Covid ha fatto aumentare per via dell’incertezza di poter programmare la vacanza”. A contribuire ai bilanci in rosso è anche la minore permanenza media: i turisti hanno meno disponibilità finanziaria, non rinunciano alla vacanza ma accorciano i giorni di permanenza. La media 2019 è di 5,2 giorni a persona, mentre a luglio 2020 il dato è in flessione del 30%. 

“Siamo preoccupati per il futuro – conclude Napolitano -. Con una maggiore incidenza dei costi fissi e una flessione del fatturato, stimata comunque intorno al -60/70% rispetto al 2019: sarà un anno horribilis – spiega ancora Napolitano -, che genererà un impoverimento generale dell’economia sarda, e in particolare di quella legata al sistema campeggi. Oltre al mancato fatturato, ci sarà inevitabilmente un rallentamento se non uno stop agli investimenti che ogni inverno vengono riversati dal settore nelle manutenzioni”. Ogni campeggio investe ogni anno sul mantenimento e sui miglioramenti dai 50.000 ai 200.000 euro annui, con tutti i riflessi occupazionali del caso.

Economia

Cagliari: 10 anni di Campagna Amica
Era il 16 settembre del 2010 quando in piazza dei Centomila a Cagliari arrivarono i mercati di Campagna Amica nel sud Sardegna. A distanza di 10 anni sono una realtà conosciuta e diffusa che hanno portato una rivoluzione culturale, consapevolezza e conoscenza nella scelta del cibo da portare a tavola. Campagna Amica, che oggi è la rete di vendit...

Confartigianato Sardegna: effetti Brexit sul mercato sardo
Mancano poco più di 3 mesi dall’uscita effettiva e definitiva della Gran Bretagna dall’Unione Europea e le imprese che commercializzano i propri prodotti sul territorio inglese, anche quelle sarde, non hanno certezze sul futuro mercato d’Oltremanica. Soprattutto in considerazione di una, per ora solo ventilata, mancata intesa tra Londra e Bruxe...

Coldiretti: 10 anni di Campagna Amica con l'inaugurazione del mercato di Pirri
Prendono il via domani, con l’inaugurazione del mercato di Pirri, i festeggiamenti per i 10 anni di Campagna Amica Cagliari. Una settimana di iniziative e animazione all’interno dei 10 mercati del Sud Sardegna con delle belle soprese per gli affezionati clienti. Alle 10 domani mattina (16 settembre) a Pirri, in via Santa Maria Goretti, ci sar...

Regione: fondi alle imprese, duemila domande in 24h
“La Regione ha fatto e sta facendo uno sforzo straordinario, in termini di risorse e di strategie, per sostenere le aziende colpite da un’emergenza senza precedenti, garantendo la liquidità necessaria per programmare la ripartenza. La risposta positiva che ci arriva dalle nostre imprese è la conferma che abbiamo messo in campo uno strumento, condiv...

Confindustria Nord Sardegna: vogliamo risposte chiare sull'ordinanza 43
«Non vogliamo alimentare nessuna polemica e non siamo in contrasto con la Regione Sardegna nell'intento di tutelare la salute dei sardi, ma abbiamo bisogno di risposte chiare». Il presidente della Sezione Turismo di Confindustria Centro Nord Sardegna, Nicola Monello, interviene su quanto comunicato domenica sera dalla Regione Sardegna, con la nota ...

Confartigianato: 15 milioni di euro a fondo perduto per le imprese
“Oltre 300 richieste in 2 settimane: occasione forse unica e irripetibile”. Sono 15 i milioni di euro che le 34.500 imprese artigiane della Sardegna hanno a disposizione, attraverso il finanziamento della Legge 949 del 1951, per crescere e superare la crisi creata anche dal Covid-19. I fondi, disponibili da qualche giorno e stanziati...

Peste suina: ancora attesa per la fine dell' embargo
La peste suina avanza anche nell’Europa occidentale. È del 9 settembre la notizia proveniente dalla Germania che notifica il primo caso ufficiale: una carcassa infetta di cinghiale morto è stata rilevata nei pressi di Cottbus, città al confine con la Polonia. Sono 42 gli anni che la Sardegna  ha dedicato alla lotta co...

Volotea: risultati superiori alle previsioni nel bilancio di luglio-agosto
Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie e piccole dimensioni e capitali europee, nonostante un’estate caratterizzata da incertezze e cautela per il settore aviation, ha registrato risultati superiori alle previsioni: il vettore, infatti, ha totalizzato, durante i mesi estivi di luglio e agosto, circa 1,8 milioni di ...

Coldiretti: in liquidazione dopo tre anni le domande di siccità 2017
Saranno liquidate tutte, le domande per il ristoro dei danni della terribile siccità del 2017. Un risultato straordinario che seppur in ritardo arriva in piena emergenza economica dovuta al Covid, con lo sblocco di circa 32 milioni di euro dei 40 stanziati per questo intervento e oltre 4000 pratiche respinte. Un risultato targato Coldiretti Sardeg...