Marta Magnano: la studentessa di Cagliari che ha scelto di vivere in barca

-
Marta Magnano è una ragazza di 30 anni, cagliaritana, studentessa di medicina ed insegnante di vela. A gennaio del 2019, all’età di 28 anni, ha deciso di fare il grande salto e trasferirsi a vivere a bordo di Churingas, barca a vela di 10 metri, trasformandola nella sua “barca dolce barca”.

Oggi, la giovane studentessa affascina il mondo raccontando attraverso immagini e parole il trascorrere delle giornate su Churingas, in compagnia di Patè e FoisGras, i suoi inseparabili amici pennuti, dimostrando che, se hai nel cuore una passione puoi davvero decidere di provare ad inseguire i tuoi desideri. Perché la barca a vela non è uno status symbol a disposizione di pochi fortunati ma è un sogno realizzabile, alla portata di tutti e lei ne è un valido esempio!

A seguire le sue avventure sui social sono ormai in tantissimi: 7601 solo su Facebook e più di 10 mila su Instagram. Marta si è così trasformata in una vera e propria testimonial del mondo della vela. Se ne è accorto anche il Salone Nautico di Genova, che l’ha invitata a partecipare come ospite alla 60esima edizione appena conclusa. A seguire le sue avventure sui social sono ormai in tantissimi: 7601 solo su Facebook e più di 10 mila su Instagram. Marta si è così trasformata in una vera e propria testimonial del mondo della vela. Se ne è accorto anche il Salone Nautico di Genova, che l’ha invitata a partecipare come ospite alla 60esima edizione appena conclusa.

MARTA MAGNANO: UNA PASSIONE PER LA VELA NATA DA BAMBINA

La passione di Marta per la vela parte da lontano. È iniziata presto, da bambina. Derive, optimist, laser, persino qualche zattera costruita per gioco con gli amici: “Tutto pur di stare in mare – racconta – crescevo e come tanti desideravo avere ‘da grande’ una mia barca”.

Un desiderio forte, prepotente, irrefrenabile. Marta non poteva attendere. Doveva assolutamente realizzarlo. “Prima c’è stata la maturità – spiega – poi il test di medicina, poi ci sarebbe stata la laurea, la specializzazione chissà dove, la dura ricerca di un lavoro che durasse più di 6 mesi di contratto rinnovabile, poi la casa, la macchina, la stabilità… Tutto troppo e troppo lontano per aspettare di avere una mia barca, meglio a quel punto iniziare dalla fine, anche a costo di qualche sacrificio!”.

E così Marta decide di non pensarci troppo e di “tuffarsi” in questa avventura. Con i soldi risparmiati grazie ad anni di scuola di vela acquista, tramite il mercato delle barche usate, Churingas: “Una sola ne ho vista e una sola ho voluto – sottolinea la studentessa – perché mi sono innamorata di lei al primo istante. Portava il nome di una pietra sacra portafortuna che gli aborigeni dell’Oceania portano al collo nelle navigazioni, la stessa di Moana, la famosa bambina della Walt Disney che non desiderava altro se non navigare. Il cartone l’avevo conosciuto poche settimane prima in un periodo buio della mia vita e poi è arrivata la mia lei”.

La prima notte che Marta ha deciso di passare nella sua nuova casa galleggiante è stata quella subito successiva alla firma del contratto d’acquisto, una notte bellissima anche se a Churingas mancavano ancora molte comodità. “Era fredda e spoglia – ricorda – e ci sono andata col solo sacco a pelo e un cambio per il giorno dopo. Tante cose non funzionavano, luci incluse, non avevo una stufetta e ovviamente non avevo acqua calda. Non era un problema, però, perché c’ero già passata in quella situazione ma stavolta avevo le spalle più larghe”.

E in effetti Marta, anni prima, dopo essere tornata da un’esperienza di studio in Germania, aveva preso in affitto una stanza a poco prezzo. Una notte, al rientro a casa, la sorpresa: la corrente era stata staccata. I precedenti inquilini non avevano pagato alcune bollette e i proprietari risultavano irraggiungibili. La ragazza avvilita decise allora di chiamare un caro amico colombiano, conosciuto in Germania, per un po’ di conforto.

UNA NUOVA PROSPETTIVA DI VITA

Le parole del giovane aprirono a Marta, una finestra su una nuova prospettiva di vita: “Nella mia città – le disse – c’è gente che non conoscerà acqua né corrente per tutta la vita e forse non avrà neanche un tetto. Di cosa ti lamenti tu che hai una casa e un futuro?”.

“Aveva ragione – afferma Marta – quel mese senza corrente (era dicembre), che ci crediate o no, è stato bellissimo. Avevo preso dei ritmi naturali che oggi abbiamo perso. Quella sensazione di rispetto dei propri tempi e di armonia con la natura, la rivivo anche adesso che sono in mare. Se c’è una cosa che ancora oggi non dimentico di fare è di dar le giuste priorità e importanza alle cose e so anche che, talvolta, a fare una vita più povera e semplice, si diventa più ricchi”.

Dopo l’acquisto della sua amata Churingas e la nuova meravigliosa vita sopra la superficie del mare, ora Marta ha un altro grande sogno da realizzare: girare il mondo in barca a vela. Il primo passo sarà attraversare l’Italia per promuovere il territorio e “anche in questo caso– spiega – dimostrerò che è possibile farlo con pochi soldi”.

Quanti leggendo la storia della giovane studentessa di medicina appassionata di vela sognano di trovare il suo stesso coraggio per lasciare la terra ferma e scegliere di inseguire con passione e un po’ di sacrificio i propri sogni? “Si sbagliano- chiarisce Marta– ci vuole coraggio a restare a terra, non a prendere il largo. L’unico vero rimpianto è non averlo fatto prima. C’è chi dice che chiusa una porta si apre un portone. Io ho aperto un oblò e la vista è veramente magnifica”.

Attualità

Sassari: Porta Aperta, la cooperativa a sostegno delle donne vittime di violenza
In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne parliamo di Porta Aperta. La cooperativa sociale onlus che opera nella provincia di Sassari. Si tratta di un ente privato che dal 2008 si occupa di portare avanti il "Progetto Antiviolenza Aurora" nato ben 20 anni fa per volontà dei Comuni del distretto turritano, con Sassari capof...

Emerald Yachts presenta l'ultimo modello del Cantiere Sessa Marine Key Largo 40
La Emerald Yachts di Olbia, dopo la prima presentazione in fiera a Genova 2020, espone l'ultimo modello di Sessa Key Largo 40 al salone nautico di Dusseldorf il prossimo gennaio. Questo open dal carattere grintoso e dal look sportivo presenta una carena completamente ridisegnata, che favorisce l'incremento di prestazioni e l'ottimizzazione dei cons...

Genova: chiude l'Acquario sino a nuove disposizioni
L'acquario di Genova chiude fino a nuove disposizioni. La decisione è stata ufficializzata al seguito del nuovo Dpcm, ma all'interno della struttura continuerà l'attività da parte dello staff dell'acquario che si prenderà cura degli animali garantendo tutte le cure necessarie.L'Acquario continuerà la sua attività di offerta culturale e di divu...

Porto Torres: 330.000 mattoncini Lego protagonisti al Palazzo del Marchese
Più di 330mila pezzi utilizzati per ricostruire sette ambienti tematici. E, inoltre, un concorso rivolto a bambini e giovani dai quattro ai sedici anni d'età animati dalla passione per i mattoncini più famosi del mondo. Il Palazzo del Marchese ospiterà dal 23 al 25 ottobre la mostra “Mattoncini a Porto Torres”, promossa dall'Amministrazione comunal...

Aida Cruises del Gruppo Costa sceglie l’Italia per ripartire con le sue crociere
AIDA Cruises, brand tedesco del Gruppo Costa, riparte dall’Italia con le proprie crociere. La nave AIDAblu, infatti, salperà sabato 17 ottobre da Civitavecchia per la prima crociera dopo la pausa imposta dall’emergenza Covid-19, con un itinerario di 7 giorni esclusivamente dedicato ai porti italiani, che farà tappa a Napoli, Palermo, Catania e La S...

Esercito Italiano: in Sardegna gli open day VFP1
È ricominciata ieri, nella caserma “Monfenera” sede del 151° reggimento fanteria “Sassari”, l’attività informativa/promozionale denominata “OPEN DAY VFP1” dedicata ai candidati Volontari in Ferma Prefissata annuale (VFP1) della Sardegna. A seguito della riattivazione delle procedure di selezione dedicate agli aspiranti VFP1 e in aderenza alle dispo...

Sassari: concorso fotografico per gli Erasmus Days. Aperte le votazioni
L’Università degli studi di Sassari e l’Associazione Erasmus Student Network Sassari sostengono l'Erasmus con il 1° Contest Fotografico “Casa non è dove vivi, ma:...un'esperienza Erasmus”. Trascorsa la prima fase del concorso, sono ora aperte le votazioni per lo scatto migliore sulla pagina instagram @esn_sassari. Al concorso hanno partecipat...

In Toscana si promuove la nautica di North Sardinia Sail
A Cala de Medici l’Open Day di NSS Yachting per visitare le imbarcazioni a vela Beneteau e i catamarani Lagoon. Si tratta di una vera e propria fiera della nautica da diporto organizzata dal 16 al 18 ottobre nel Porto Turistico di Rosignano. Una vetrina unica nel suo genere, un nuovo modo per restare ed entrare in contatto con appassionati e client...

Torino: l'Associazione Sardi Gramsci organizza il corso di Launeddas
L'Associazione Sardi Gramsci di Torino si conferma una fucina culturale senza eguali, i laboratori e corsi si susseguono: è ora la volta del laboratorio musicale delle Launeddas. Il corso che è rivolto sia ai principianti sia a coloro che conoscono già lo strumento, si articolerà in lezioni di durata varia, collettive o individuali, tenute dal...

Cagliari: i Musei Civici organizzano il Galà della Moda stile anni ’80
Il 4 ottobre alle ore 19, nello spazio dei Giardini Pubblici antistante la Galleria Comunale, i Musei Civici organizzano il Galà della Moda stile anni ’80, in collaborazione con Venus Dea e Orientare. L'evento, che rientra tra le iniziative programmate per la mostra "Back to the 80's. Gli anni Ottanta dentro e fuori le Collezioni Civiche" in cor...