Solinas all'Innovations Day: progetti e futuro dell'isola con Recovery Plan

-
Le opportunità offerte dal Recovery Plan, il piano delle infrastrutture materiali e immateriali, l’energia, lo sviluppo del turismo e le politiche industriali. Sono stati i temi trattati dal presidente della regione Christian Solinas, che ha chiuso la sessione dedicata alla Sardegna dagli Innovation Days organizzati da ‘Il Sole 24 Ore’. 

 L'intervento del Presidente Solinas si è articolato su vari temi, ad iniziare dal forte impatto che anche sul tessuto economico e produttivo dell’Isola ha avuto la pandemia, in modo particolare sul settore turistico e sulla vita delle piccole e medie imprese della Sardegna. 

“Al netto delle difficoltà storiche che hanno inciso negativamente sull’economia sarda nei decenni precedenti - ha sottolineato il Presidente Solinas - nella fase pre-Covid la situazione sarda era caratterizzata da un seppure debole rafforzamento del sistema economico produttivo, con un indice di disoccupazione calato al 14,7 per cento, in lieve miglioramento rispetto all’anno precedente". 

Essendo un’isola, ha ricordato Solinas, avremmo avuto la possibilità di avvalerci di uno strumento efficace per limitare la circolazione virale, non certo una limitazione dei diritti dei cittadini, ma anzi una garanzia per tutti, sardi e turisti. 

“Molti, oggi - ha ricordato il Presidente - ci danno ragione; ormai però non dobbiamo pensare al passato ma piuttosto a come contrastare questa seconda ondata e la pandemia economica che potrebbe seguire”. “Occorre certamente puntare sulla destagionalizzazione del nostro turismo - ha detto il Presidente Solinas - e per questo guardiamo con estremo interesse a come utilizzare le nuove risorse europee, che finalmente avremo a disposizione fin dal 2021, per l’adeguamento del nostro sistema di infrastrutture, utili a realizzare una stagione turistica sempre più prolungata e indirizzata non più esclusivamente alle bellezze delle nostre coste. Intendiamo valorizzare quegli aspetti di identità e unicità che la Sardegna racchiude, in grado di destagionalizzare valorizzando il nostro immenso patrimonio archeologico ed etnografico”.

Il Recovery Plan, che interverrà sulle aree delle grandi industrie con 75 miliardi che saranno indirizzati verso gli interventi green.  
“La Sardegna - ha detto il presidente Solinas - ha molti progetti. Uno, particolarmente importante, riguarda le miniere dismesse del Sulcis, per la produzione del gas nobile Argon, in un impianto secondo solo a quello presente negli Stati Uniti, in Colorado. Anche per Porto Torres l’evoluzione green è già nei fatti, con il passaggio dalla chimica pesante a quella fine, indirizzata all’industria farmaceutica e alla trasformazione delle piante officinali”. Interventi che possono rimettere in piedi quelle grandi aree produttive, che in alcuni casi hanno consumato territorio lasciando eredità di disoccupazione e disperazione.

 “Occorre infine - ha detto il Presidente Solinas - puntare sempre più sui nostri giovani e sulla formazione: aiutare i nostri talenti a restare in Sardegna da protagonisti. La nostra è una delle poche Regioni che finanzia la ricerca nelle Università, con cospicue risorse che sostituiscono i trasferimenti dello Stato. È un investimento importante per il nostro futuro. Dobbiamo sempre più sviluppare e affinare la connessione tra formazione universitaria e domanda di lavoro”. 

In chiusura, il Presidente Solinas ha ricordato le due richieste fondamentali della Sardegna anche in ordine all’utilizzo dei fondi del Recovery Plan: un piano straordinario per le infrastrutture che includa non solo le reti di trasporto ma anche quelle energetiche, e una continuità territoriale effettiva che consenta alla Sardegna di abbattere il gap determinato dall’insularità e permetta un sistema di collegamenti con frequenze certe.

Politica

Stop&Go di Solinas: le repliche dei parlamentari del Movimento 5 Stelle
“Apprendo che il presidente della giunta regionale sarda avrebbe intenzione di chiudere l’isola per il notevole incremento dei contagi. A fronte della situazione, sarebbe auspicabile che misure così drastiche siano assunte solo dopo un serrato confronto con il governo nazionale. Mi auguro che Solinas si coordini, quindi, in modo puntuale con le ...

Frongia chiede ad Anas  la riorganizzazione struttura stradale, troppi incidenti
“La Sardegna ha urgente bisogno di strade sicure, collegamenti celeri, vie di comunicazione con elevati livelli di percorribilità" .è questa la richiesta che l'assessore ai Lavori Pubblici Roberto Frongia rivolge ad Anas, primo soggetto appaltatore dell' isola. "È inaccettabile che la richiesta di potenziamento della sede compartimentale sarda, in ...

Luogosanto, Pirredda lancia l'appello: «Scongiuriamo l'arrivo del commissario»
«Scongiurare l’arrivo di un commissario e consegnare a Luogosanto una guida politica democraticamente eletta» Agostino Pirredda, sindaco di Luogosanto e unico candidato a ricoprire il medesimo ruolo per la prossima legislatura con la civica “Tutti Uniti per Luogosanto”, muove un appello alla comunità. Lo fa attraverso i social, unico mezzo a dispo...

Insularità al Senato: un grande incoraggiamento ad andare avanti
«L’approvazione del testo che riconosce il principio di insularità da parte della Commissione Affari costituzionali del Senato è un risultato di grande importanza». Lo dichiara con soddisfazione il presidente della Commissione Speciale per l'Insularità Michele Cossa che prosegue: «Ai senatori sardi di tutti i partiti vada il plauso per come hanno s...

Parco Nazionale dell'Asinara: mozione dei Progressisti in Consiglio regionale
Il Parco Nazionale dell'Asinara e l'Area Marina Protetta dell'Asinara sono stati istituiti nel 2002. A oggi, grazie ai cospicui finanziamenti europei e del Ministero dell'Ambiente, sono stati raggiunti molti degli obiettivi legati alla salvaguardia e alla valorizzazione naturalistico-ambientale, anche attraverso la promozione di attività di ricerca...

Riforma Enti Locali, Deriu PD: caos e contraddizioni nel centrodestra
"L'allargamento del territorio della Città metropolitana di Cagliari sarebbe una scelta dannosa e controproducente per il futuro di tutta l'area e della Sardegna intera". Così Roberto Deriu, consigliere regionale del Partito Democratico e relatore per l'opposizione sulla proposta di legge sulle nuove province, che appoggia la decisione del sindaco ...

Caos trasporto studenti. Li Gioi chiede un tempestivo aumento delle corse
“A seguito dell’entrata in vigore dell’ultimo DPCM che prevede l’ingresso a scuola degli studenti delle scuole superiori in orari scaglionati, e in ogni caso non prima delle 9 del mattino, è necessario un adeguamento immediato della rete dei trasporti su gomma su tutto il territorio regionale”. Queste le richieste contenute...

Cambiano gli equilibri in consiglio regionale: Sara Canu con i Riformatori
L'On. Sara Canu, consigliera regionale eletta nella circoscrizione di Cagliari con quasi 1.000 preferenze nella lista della Lega lo scorso febbraio 2019, lascia il partito di Salvini per passare con i Riformatori Sardi. Il gruppo consiliare dei Riformatori, guidato dall’On. Aldo Salaris, passa dunque da quattro a cinque componenti.

Carla Cuccu M5S, interrogazione per consentire le visite dei parenti nelle RSA
La Consigliera regionale e segretaria della commissione Sanità e Politiche sociali del Movimento Cinque Stelle, Carla Cuccu, ha presentato un’interrogazione al governatore Christian Solinas e all’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu. sulla necessità di ripensare l’organizzazione delle residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) per evitare l’i...

Alghero: il presidente Pais in visita alla Casa di Reclusione "G. Tomasiello"
Un ispettore di polizia penitenziaria aggredito, carenza di organico, protocolli anti Covid e percezione e valore del lavoro del poliziotto penitenziario. Sono questi i temi discussi stamattina durante l'incontro tra il Presidente del Consiglio Regionale Michele Pais, la Direttrice della Casa di Reclusione "Giuseppe Tomasiello" Elisa Milanesi e il ...